I controlli ufficiali sugli alimenti dopo il nuovo Regolamento UE 625/17. Come prepararsi?

Che cosa cambia per gli operatori e per le autorità. Rischi e responsabilità connessi all’attività di controllo


Codice: 300178
Seminari

Prezzo: 398,00 € cad. (I.V.A. 22% Esclusa)

Condizioni di acquisto

+
28-05-2019
Bologna
ordina-via-fax-2 programma-corso location

 

Descrizione e modalità


Il Reg. UE n. 625 del 15 marzo 2017, relativo ai controlli e alle altre attività ufficiali effettuati per garantire l'applicazione della legislazione sugli alimenti, sui mangimi, sulla salute, sul benessere degli animali, sulla sanità delle piante, nonché sui prodotti fitosanitari, è entrato in vigore ad aprile 2017 e si applicherà dal 14 dicembre 2019.

 

Il Regolamento ha come obiettivo la razionalizzazione e la semplificazione del quadro normativo globale sui controlli e stabilire un quadro armonizzato a livello UE per l'organizzazione di controlli e le attività ufficiali diverse dai controlli ufficiali nell'intera filiera agroalimentare.

 

La nostra giornata di formazione analizza in concreto le novità a cui dovranno prepararsi gli OSA (operatori settore alimentare) per:

  • gestire i sopralluoghi e i controlli conoscendo diritti e doveri imposti dalla nuova normativa
  • evitare errori procedurali e documentali che potrebbero causare pesanti conseguenze sia in termine di blocco della produzione che di sanzioni per i soggetti responsabili

 

N.B. In merito all'esecuzione dei controlli, il Reg. UE 625/17 dispone che vengano effettuati con frequenza opportuna in base alla valutazione del rischio e senza preavviso a meno che non sia necessario ai fini dell'esecuzione del controllo stesso.

 

 

Perché partecipare?

  • Per comprendere come cambieranno le procedure di controllo da parte dell'autorità competenti, quando sarà pienamente operativo il nuovo Reg. UE 625/17.
  • Per conoscere diritti e doveri degli operatori in caso di controllo.
  • Per apprendere come gestire il sopralluogo e sapere quali documenti e dati possono essere legittimamente ispezionati.
  • Per capire come avvengono le analisi e i campionamenti.
  • Per capire quando è possibile chiedere una controperizia.
  • Per apprendere come comportarsi in caso di allerta sanitaria, richiamo o ritiro dei prodotti.
  • Per conoscere l'impianto sanzionatorio e agire evitando errori sia procedurali che operativi.
  • Per capire come sanare in tempo eventuali irregolarità, commesse anche in buona fede.
  • Particolare attenzione verrà riservata all'analisi di casi pratici. Durante il seminario sarà possibile formulare quesiti specifici e ottenere risposte personalizzate in base alle proprie esigenze, per ricevere chiarimenti e fugare eventuali dubbi.
  • Si tratta di un corso pratico a numero chiuso, per conferire un taglio pratico alla trattazione dei contenuti e consentire ai partecipanti un confronto diretto con la relatrice in merito a situazioni e problemi realmente riscontrati.

 

Destinatari / A chi è rivolto

Tutti gli operatori della filiera alimentare ed in particolare:

  • Titolari d'azienda
  • Responsabili Qualità e Sicurezza
  • Responsabili Legali
  • Consulenti d'impresa


Attestato e materiale didattico

Al termine della giornata di formazione verrà consegnato un ATTESTATO DI PARTECIPAZIONE.
I materiali inerenti al corso (slides, dispense) saranno scaricabili in formato digitale da un apposito portale web a conclusione dell'evento.

 

RELATRICE: Avv. Chiara Marinuzzi

Avvocato presso Studio Legale Forte di Ferrara. Formatrice esperta in diritto penale, agroalimentare, sicurezza alimentare e informazione ai consumatori.