ISPEZIONI REACH e CLP: come prepararsi ai controlli delle Autorità competenti


Codice: 300183
Seminari

Prezzo: 398,00 € cad. (I.V.A. 22% Esclusa)

Condizioni di acquisto

+
05-06-2019
Bologna
ordina-via-fax-2 programma-corso location

 

Descrizione e modalità

 Per le aziende che producono, importano, distribuiscono o utilizzano sostanze chimiche, la possibilità di imbattersi in un'ispezione per la verifica del rispetto dei Regolamenti REACH e CLP è molto frequente.

 

Il Piano Nazionale dei Controlli sui prodotti chimici per l’anno 2016 ha evidenziato moltissime irregolarità.

 

Durante un'ispezione possono essere verificati molteplici aspetti: dalla correttezza documentale (aggiornamento e conformità delle Schede Dati di Sicurezza SDS) alla verifica del corretto flusso di comunicazioni nella catena di approvvigionamento.

 

Una non conformità potrebbe costare molto cara: in caso di accertamento di violazione delle disposizioni dei Regolamenti REACH e CLP, si applicano le sanzioni amministrative e penali contenute rispettivamente nel D. Lgs. n. 133/2009 e nel D. Lgs. 186/2011.

 

Durante la giornata di formazione pratica, insieme al dott. Bruno Marchesini che ha coordinato l’attività di vigilanza per il rispetto del Regolamento REACH e CLP da parte dell’azienda USL di Bologna, affronteremo le varie fasi preparative, esecutive e conclusive delle ispezioni in azienda, fornendo ai partecipanti uno strumento per svolgere un’autoanalisi dello stato di conformità delle procedure alle complesse disposizioni in vigore.

 

Perché partecipare?

  • Per analizzare autonomamente lo stato di conformità delle procedure e della documentazione in relazione ai continui cambiamenti normativi.

  • Per dissipare ogni dubbio attraverso un confronto diretto con il nostro esperto su tutte le fasi delle ispezioni: dalla richiesta dei documenti, allo svolgimento effettivo dell’ispezione, fino alla conclusione.

  • Per capire quali sono gli aspetti presi in esame durante le verifiche.

  • Per conoscere le tempistiche, i diritti e i doveri, sia delle aziende ispezionate, sia degli ispettori.

  • Per capire come tutelarsi in caso di irregolarità.

  • Per partecipare ad una simulazione di un’ispezione pratica.

  • Per verificare l’effettiva preparazione degli aspetti tecnici e documentali all’interno della Sua azienda.

  • Per conoscere gli errori commessi più di frequente ed evitarli.

  • Per comprendere quali sono le sanzioni in caso di irregolarità e in quali casi è possibile effettuare un ricorso.

 

Destinatari / A chi è rivolto

  • Aziende che fabbricano o importano da Paesi Extra UE prodotti chimici (sostanze chimiche, principi attivi farmaceutici, intermedi farmaceutici, coloranti, sostanze per la cosmetica, additivi, distillati, ecc.)

  • Aziende che utilizzano prodotti chimici (qualsiasi azienda che nel suo processo produttivo utilizza prodotti chimici, ad esempio: formulatori di vernici, inchiostri, colle e adesivi, detergenti, ecc. aziende conciarie e tessili, della plastica e gomma, ecc.)

  • Responsabili Ambiente, Responsabili Sicurezza

  • Tecnici addetti alla redazione delle SDS

  • Consulenti aziendali


Attestato e materiale didattico

Compresi nel prezzo d’iscrizione anche i materiali relativi al seminario (slide e dispense), che verranno pubblicati su un apposito portale ad accesso riservato.

 

 RELATORE: Dott. Bruno Marchesini

Già Chimico Dirigente-Responsabile Modulo Organizzativo Igiene del Lavoro UO Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro dell’Azienda USL di Bologna; Già Componente del Gruppo di lavoro Rischio chimico del Coordinamento Tecnico della Prevenzione nei luoghi di lavoro delle Regioni e Provincie autonome. E’ stato membro del gruppo di Coordinamento Reach-Clp della Regione ER ed ha partecipato ai lavori del Coordinamento Tecnico Interregionale per l’applicazione del Regolamento Reach in Italia. Ha coordinato l'attività di vigilanza sull'applicazione dei Regolamenti Reach e CLP per l'Azienda USL di Bologna. Dall'a.a. 2005/06 fino all'a.a. 2010/11 è stato Docente alla Scuola di Specializzazione in Medicina del Lavoro dell’Università di Bologna e dal 2003 ha insegnato al Corso di Laurea in Tecnico della Prevenzione presso la stessa Università.