LET’S CODE - Coding e pensiero computazionale per infanzia e primaria

Come progettare percorsi didattici ed educativi attraverso la programmazione cartacea e Scratch ed educativi attraverso la programmazione cartacea e Scratch


Codice: 100193
E-Seminar

Prezzo: 79,00 € cad. (I.V.A. 22% Esclusa)

Condizioni di acquisto

+
07-11-2019
ordina-via-fax-2 lezioni

 

Descrizione e modalità


e-Seminar di 4 lezioni (rilasciate a cadenza settimanale su un portale dedicato) per supportare i docenti delle scuole dell'infanzia e primaria ad apprendere i principi del pensiero computazionale e ad applicare concretamente il coding nella didattica e nella programmazione, attraverso gli ambienti di programmazione Scratch, Scratch JR, Makey Makey, Code.org e Blockly.


Che siano bambini o adolescenti, che frequentino ancora la scuola dell'infanzia o già l'università, i campi di applicazione del coding e del pensiero computazionale sono innumerevoli: l'utilizzo della tecnologia aiuta proprio a sviluppare il pensiero computazionale, il ragionamento che permette di seguire e ideare una serie di istruzioni e comandi che portano al raggiungimento di un obiettivo.


Col fine di incentivare lo sviluppo delle abilità di problem solving già dai primi anni scolastici, e incrementare le competenze digitali degli alunni fin da piccoli, entro il 2022 il coding diventerà obbligatorio nelle scuole dell'infanzia e primaria (Mozione n. 1-00117 del 12 marzo 2019, "Iniziativa per lo sviluppo della formazione tecnologica e digitale in ambito scolastico"), in coerenza con le indicazioni nazionali per il curricolo.


La programmazione informatica è, ad oggi, ritenuta la quarta abilità di base, insieme a leggere, scrivere e far di conto: risulta dunque sempre più urgente l'esigenza di adeguarsi alle nuove trasformazioni e di intervenire per alfabetizzare le nuove generazioni, native digitali, ai linguaggi delle nuove tecnologie, garantendo loro una didattica digitale fin dai primi anni scolastici.


Tuttavia, concretizzare in aula un progetto di questo tipo è tutt'altro che semplice:

  • Cosa sono il pensiero computazionale e il coding? Come avvicinare gli studenti al loro utilizzo?
  • Come programmare attraverso gli strumenti open source del web?
  • Come utilizzare Scratch, Scratch JR, Makey Makey e Blockly nella didattica?
  • In che modo stimolare l'interesse degli studenti attraverso il lavoro in aula?
  • Come programmare un robot?
  • Come organizzare un laboratorio di coding in classe?
  • Come creare esercizi, videogiochi e animazioni insieme ai propri studenti?
  • Come valutare i progressi degli studenti?

Gli studenti nativi digitali andranno a svolgere delle professioni che ancora non esistono, risulta dunque fondamentale che ogni insegnante inserisca il coding e il pensiero computazionale nella didattica. La scelta di un approccio ludico è strategica, perché permette di catturare l'attenzione anche degli alunni più distratti e demotivati, che credendo di giocare imparano a risolvere un problema, più o meno complesso in base alla fascia di età.


Questo corso online (composto da video, dispense, slide di sintesi e test di autovalutazione) in un primo momento fornisce le nozioni teoriche del pensiero computazionale e del coding, per poi focalizzarsi sui percorsi e le attività da sviluppare in classe, sia attraverso la programmazione cartacea, sia per mezzo di Scratch, Scratch JR, Makey Makey, Code.org e Blockly, ambienti di programmazione gratuiti che permettono di creare progetti pedagogici e di intrattenimento che toccano tutte le discipline: dalla matematica alla scienza passando per l'arte.


Il coding è infatti applicabile a ogni materia e permette di creare dimestichezza con argomenti quali l'intelligenza artificiale e la robotica, indispensabili per un futuro lavoratore di un mondo che sarà molto più digitalizzato di quello odierno.


Ciascun partecipante riceverà ogni settimana tutto il materiale formativo necessario, che include linee guida e videotutorial, per apprendere concretamente come sviluppare l'attività didattica, attraverso percorsi step by step. Durante tutta la durata del corso sarà possibile formulare quesiti specifici al relatore, che troveranno risposta nella lezione successiva.


ATTENZIONE: le date indicate nel programma si riferiscono ai giorni in cui verrà inviato il materiale didattico, che potrà essere consultato e studiato nei tempi e nei modi che ciascun partecipante riterrà più opportuni.


Vantaggi e finalità


In sole 4 lezioni ogni partecipante imparerà a progettare il pensiero computazionale e il coding, partendo dai principi teorici e arrivando agli strumenti per metterli in atto nel concreto, senza perdere neanche un'ora di lavoro e con benefici tangibili in termini di tempo e costi, soprattutto per quanto riguarda le assenze per effettuare le trasferte.

  • Adeguarsi alle indicazioni nazionali per il curricolo e iniziare a inserire, gradualmente, il coding tra le materie scolastiche.
  • Utilizzare il coding e la didattica computazionale a scopo educativo e didattico.
  • Dare la possibilità agli studenti di apprendere, fin dai primi gradi scolastici, a pensare in modo computazionale.
  • Impiegare Scratch, Scratch JR, Makey Makey e Blockly nella didattica: il gioco è la chiave per avvicinare gli studenti a una didattica innovativa e digitale.
  • Creare esercizi, videogiochi e animazioni insieme ai propri studenti.
  • Organizzare laboratori di coding e valutare i progressi degli alunni.
  • Apprendere un metodo didattico che cattura e stimola l'interesse degli studenti più demotivati e distratti.
  • Apprendere le basi dell'elettronica e insegnarle attraverso esercitazioni semplici ed efficaci.
  • Imparare il linguaggio dei nativi digitali, in modo da poter facilmente comunicare e stare al passo con loro.
  • FLESSIBILITÀ e RISPARMIO: ogni partecipante potrà decidere quando e dove utilizzare i contenuti e organizzare la formazione in base alle proprie esigenze. Questa flessibilità è ideale per aggiornare le proprie conoscenze e favorire una fruizione dei contenuti senza togliere tempo prezioso all'attività quotidiana in classe.
  • IMMEDIATA APPLICAZIONE e NESSUN FRAINTENDIMENTO: l'e-Seminar è curato da due esperti in materia, che Le forniranno indicazioni pratiche, esempi di esercitazioni e soluzioni per sviluppare un nuovo modello di didattica, interattivo e all'avanguardia, da applicare in classe per coinvolgere e motivare gli studenti fin da piccoli.
  • NESSUNA DISTRAZIONE: potrà consultare il materiale didattico nel luogo più consono al fine di garantire concentrazione e attenzione.
  • ATTESTATO: al termine del corso ogni partecipante riceverà un attestato di partecipazione.

 

RELATORI:

Dott. Matteo Troìa
Ha svolto il ruolo di Data Scientist nella Commissione parlamentare d'inchiesta sulla Digitalizzazione e l'Innovazione della Pubblica Amministrazione alla Camera dei Deputati. È co-fondatore di CoderDojo, un movimento internazionale che mira a insegnare la programmazione Informatica ai bambini.

Dott. Francesco Passantino
Consulente nelle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione per diverse imprese pubbliche e private. Formatore ICT dai bambini ai post laureati. Ha fondato il Google Developer Group di Palermo e il CoderDojo Palermo.